Contenuto principale

Messaggio di avviso

Dall’abitato di Caldana, in direzione Cerro, sale una strada che si porta appresso un fardello di storia in quanto, lungo i secoli, ha messo in comunicazione l’allora popolosa frazione di Cerro con il resto del Comune di Cocquio e di Trevisago e denominata dapprima Contrada San Bernardo ed ora strada San Bernardo.

Una strada panoramica di circa 600 metri che si snoda in modo suggestivo tra le coltivazioni, pavimentata in acciotolato d’epoca, con caratteristiche autoctone (delimitata da tipiche lastre di sasso) e, sul cui tracciato, sorge una Cappella, di origine sicuramente molto remota, dedicata a San Bernardo.
La strada è tutt'ora frenquentata da centinaia di persone ogni anno, pedoni , ciclisti e famiglie in gita che dalla frazione di caldana, salgono alla frazione del Cerro per poi proseguitre lungo i sentieri del campo dei fiori.
La strada è considerata dai cilisti e dai turisti un gioiello del nostro territorio, puntroppo in grave stato di dissesto e con la necessita' di opere di manutenzione nel rispetto di vincoli storici e paesaggistici imposti dal parco Campo dei Fiori.
Questa strada infatti versa oggi in stato di degrado e rende la transitabilità problematica. I vincoli imposti dal parco hanno permesso sino ad ora unicamente la completa asfaltatura della strada sino all'ingresso al parco (oltre alla completa e nuova asfaltatura di via Roncaccio) e interventi parziali e non risolutivi della via San Bernardo.

E’ veramente triste constatare la perdita di questo importante pezzo di storia e, in particolare di una importante via di passaggio che, altrimenti conservata, visto che la vicina Caldana dispone di un ampio parcheggio, è diventata una via privilegiata di accesso al Parco del Campo dei Fiori e ai suoi sentieri, in particolare al Sentiero 10 verso cui la strada sfocia naturalmente.

Il sottoscritto e l'Amministrazione comunale di Cocquio Trevisago sono assolutamente convinti sia opportuno concretizzare quel “recupero culturale” di cui tanto si parla e che spesso resta nella lista dei buoni propositi e valorizzare le bellezze del nostro territorio per permettere che tutti i cittadini possano apprezzarle nel pieno splendore.

L'amministrazione comunale di Cocquio Trevisago ha quindi eseguito una preliminare progettazione dopo plurimi sopraluoghi e pareri tecnici e presentata al parco campo dei fiori con le alternative proposte per una strada che possa garantire la viabilità a favore dei residenti e i rigidi vincoli paesaggistici imposti. Questa mattina è avvenuto l'incontro con il presidente di Comunita Montana delle valli del Verbano, Simone Castoldi e con i progettisti per concretizzare la realizzazione della nuova via ad un costo preventivato di circa 150.000 euro di cui 70.000 finanziato dai contributi del ristorno dei frontalieri del paese nella Comunita' Montana.

L'esecuzione dei lavori è prevista nell'estate 2021 per la durata di circa 60 giorni.

Il Sindaco
Danilo Centrella

foto  foto1