Contenuto principale

Messaggio di avviso

Il Comune

Gentili concittadini, come certamente avrete notato da alcuni giorni sono iniziati i lavori di asfaltatura di una serie di strade del nostro paese: si tratta di una  quindicina di vie, oltre ad un paio di marciapiedi; la scelta è stata fatta in base alla maggiore urgenza di alcuni tratti piuttosto che di altri. Vi informiamo comunque che questa è la prima fase di un’altra serie di interventi che sono programmati per i mesi a venire, con l’obiettivo di intervenire sul più alto numero di strade possibile e rendere così più sicura la viabilità del nostro comune. Siamo come sempre a disposizione per accogliere eventuali vostri suggerimenti e/o segnalazioni, che potete farci avere attraverso i canali ufficiali di comunicazione: contattando l’Ufficio Tecnico o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Cordialmente,

Maurizio Crugnola

Assessore all’Urbanistica, Lavori Pubblici, Edilizia privata

FASE 2 - NOTA INFORMATIVA AI CITTADINI DI COCQUIO TREVISAGO:

COMPORTAMENTI AMMESSI E VIETATI DAL GIORNO 3 MAGGIO 2020 – 17 MAGGIO 2020

Vi informiamo schematicamente, sulle principali conseguenze derivanti dai provvedimenti e dagli atti adottati dal Governo per contrastare la diffusione del virus covid-19 a seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26.4.2020 e del Decreto Legge 25.3.2020, n. 19.

1. I COMPORTAMENTI VIETATI DAL 3 MAGGIO 2020 AL 17 MAGGIO 2020

- E’ VIETATA OGNI FORMA DI ASSEMBRAMENTO DI PERSONE IN LUOGHI PUBBLICI O APERTI AL PUBBLICO (SI PUÒ TUTTAVIA RIPRENDERE A FREQUENTARE PARCHI E GIARDINI PUBBLICI NONCHÉ AD EFFETTUARE ATTIVITÀ SPORTIVA INDIVIDUALE ANCHE NON IN PROSSIMITA’ DELLA PROPRIA ABITAZIONE)

- SECONDE CASE: In qualsiasi giorno della settimana è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza, salvo che per ragioni di necessità o lavoro.

- SPOSTAMENTI: divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una Regione diversa da quella in cui si trovano salvo che per ragioni di salute e di lavoro di assoluta urgenza;
Lo spostamento tra Regioni è ammesso, tuttavia, quando necessario per fare rientro alla propria residenza, al proprio domicilio o alla propria abitazione

- Vietata l’organizzazione di feste pubbliche e private anche nelle abitazioni private

2. COMPORTAMENTI AMMESDI DAL 3 MAGGIO 2020 AL 17 MAGGIO 2020:
QUANDO È POSSIBILE SPOSTARSI ALL’ INTERNO DELLA REGIONE:

- ESIGENZE LAVORATIVE
- SITUAZIONI DI NECESSITA'
- MOTIVI DI SALUTE.

3. QUANDO È POSSIBILE SPOSTARSI ALL’ESTERNO DELLA REGIONE

- COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE DI ASSOLUTA URGENZA
- MOTIVI DI SALUTE

NOTA: LA VISITA AI CONGIUNTI (NOVITÀ INTRODOTTA DAL D.P.C.M. 26.4.2020) E’ POSSIBILE FAR VISITA A UN CONGIUNTO
SOLO ALL’INTERNO DELLA REGIONE DI RESIDENZA, DOMICILIO O ABITAZIONE O DI QUELLA IN CUI CI SI TROVA I CONGIUNTI PURCHÉ VENGA RISPETTATO IL DIVIETO DI ASSEMBRAMENTO E IL DISTANZIAMENTO INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO E VENGANO UTILIZZATE PROTEZIONI DELLE VIE RESPIRATORIE

Per congiunti si intende:
1) Ascendenti (genitori, nonni)
2) Discendenti (figli, nipoti)
3) Coniuge,
4) La parte di un'unione civile tra persone dello stesso sesso,
5) Fratelli, sorelle,
6) Affini nello stesso grado (i parenti del coniuge)
7) Zii e nipoti
8) Conviventi di fatto (secondo la giurisprudenza)

4. OBBLIGO DI INDOSSARE LA MASCHERINA

- Nei luoghi chiusi accessibili al pubblico,

- Nei mezzi di trasporto

- comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza (1 metro, 2 metri per l’attività sportiva)

- Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti.

5 . COME SPOSTARSI IN PRESENZA DI UN VALIDO MOTIVO DI USCITA

- E’ possibile utilizzare mezzi pubblici di trasporto, mezzi privati così come effettuare spostamenti a piedi o in bicicletta (Nel caso di utilizzo di mezzi pubblici o di impossibilità di mantenere la distanza interpersonale, 1 metro o 2 metri per l’attività sportiva, si deve indossare la mascherina)

- Nel caso di utilizzo di autovetture, è possibile lo spostamento congiunto di due persone purchè distanziate di 1 metro se non appartenenti al medesimo nucleo familiare. Nessuna limitazione per persone tra loro conviventi.

6. COME PROVARE IL MOTIVO DELLO SPOSTAMENTO: AUTOCERTIFICAZIONE

- L’onere di provare che lo spostamento effettuato dalla persona sia realmente assistito da idonea motivazione (lavoro, situazioni di necessità, salute) incombe sulla persona stessa (Direttiva 8.3.2020, n. 14606)

- La motivazione in ordine allo spostamento effettuato deve essere fornita mediante produzione di un’autodichiarazione, reperibile sul portale del Ministero dell’Interno

- L’autodichiarazione potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione dei moduli appositamente predisposti in dotazione agli operatori delle Forze di polizia e della Forza pubblica.

7. SPOSTAMENTI E ATTIVITÀ CONSENTITE:

- Acquisto di determinate categorie di beni, (allegato 1 DPCM 26.4.2020) se effettuati nella propria regione

- beni alimentari e di prima necessità;

- giornali e quotidiani;

- carburante per autotrazione;

- prodotti informatici e di comunicazione;

- prodotti di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico;

- prodotti igienico-sanitari;

- articoli per l'illuminazione;

- articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale;

- prodotti per animali domestici;

- materiale per ottica e fotografia;

- combustibile per uso domestico e per riscaldamento;

- saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;

- Abbigliamento per bambini;

- Libri e articoli di cartoleria.

- Fiori, piante, semi e fertilizzanti

- Toilettatura per animali domestici

ALTRI CASI E SPOSTAMENTI CONSENTITI

- Attività sportiva o motoria, compresa la pesca sportiva

- Può essere svolta anche lontano dalla propria abitazione, individualmente (ammesso l’accompagnatore solo per minori e non autosufficienti) a distanza di due metri da altre persone.

- Cerimonie funebri, ammesse ma con esclusiva partecipazione di congiunti (massimo 15 persone totali), con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto,
indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro

- Assistenza anziani

- Consentiti spostamenti nei pressi della propria abitazione per accompagnare anziani o inabili da parte di persone che ne curano l’assistenza, purché tali spostamenti siano motivati da ragioni di necessità o di salute (Circolare Ministero Interno 31.3.2020).

- Consentito raggiungere un anziano parente non autosufficiente per recapitargli, ad esempio, beni di prima necessità.

- Genitori e figli minori è da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, anche distante dalla propria abitazione (art. 1 DPCM 26.4.2020). La stessa attività può essere svolta, inoltre, nell’ambito di spostamenti motivati da situazioni di necessità o per motivi di salute (Circ. Ministero Interno 31.3.2020).

- Visite a congiunti (solo se nel proprio territorio regionale)

- Genitori separati/divorziati possono effettuare spostamenti anche tra Comuni diversi tra loro per poter vedere i propri figli e trascorrere del tempo con questi, trattandosi di spostamenti per motivi di necessità.

- Smaltimento dei rifiuti domestici

- Animali domestici, consentito uscire di casa per accompagnare il proprio animale domestico per le esigenze fisiologiche di quest’ultimo.

Per ogni necessità particolare siete pregati di contattare gli uffici comunali o il sindaco

Cordialità
Danilo Centrella

La PEC del Comune di Cocquio Trevisago
Per comunicare con pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini il Comune di Cocquio Trevisago ha attivato una casella di posta elettronica certificata  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A cosa serve 
Pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini possono utilizzare questa casella per inviare al Comune istanze, richieste e dichiarazioni con valore legale, ossia quelle che con il sistema cartaceo verrebbero inoltrate con raccomandata con ricevuta di ritorno.
Infatti la PEC è un sistema di posta elettronica che garantisce al mittente la certezza dell’invio e della consegna (o meno) dei messaggi e-mail al destinatario attraverso la generazione automatica, da parte dei gestori di posta, delle ricevute di avvenuta ricezione e consegna dei messaggi. Perché ciò si verifichi è però necessario che sia il mittente sia il destinatario utilizzino entrambi una casella di PEC.
Si precisa per opportuna conoscenza che la PEC del Comune di ...... è configurata per ricevere solo i messaggi provenienti da altre PEC, escludendo i messaggi di posta elettronica non certificata.
Le comunicazioni via e-mail che non necessitano della prova legale di invio e ricezione vanno invece inoltrate ai recapiti degli uffici di posta elettronica tradizionale, ossia non certificata.

Per approfondire
Per maggiori informazioni sulla PEC www.digitpa.gov.it/pec
Per la ricerca degli indirizzi PEC delle pubbliche amministrazioni  www.indicepa.gov.it
Per le novità del Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione www.innovazionepa.gov.it

Gentili concittadini, al fine di limitare la possibilità di diffusione del virus COVID-19 nel nostro paese,  il Comune di Cocquio , effettuera'

GIOVEDI' 2 APRILE DALLE ORE 5.30 SINO A TERMINE LAVORI

UN NUOVO LAVAGGIO E SANIFICAZIONE STRAORDINARIA DELLE STRADE DEL COMUNE

Le strade del Comune (pubbliche e private) saranno sottoposte a lavaggio e sanificazione con prodotto igienizzante alle concentrazioni indicate da Istituto Superiore di Sanità e da Direzione Generale Ambiente e Clima di Regione Lombardia e innocuo per persone e animali.  Il passaggio dei mezzi di maggiori dimensioni permetterà il lavaggio delle vie di maggior traffico. Al fine di garantire il completo trattamento del paese, nelle strette vie dei centri frazione verranno inoltre utilizzati mezzi di minor dimensioni. L'azione ha scopo preventivo al fine di limitare ulteriormente le possibilità di diffusione virale. Si prega di tenere chiuse porte e finestre e di mantenere in casa gli animali domestici che potrebbero spaventarsi al passaggio dei mezzi per il lavaggio. Al fine di garantire il completo trattamento del manto stradale e permettere l'azione di sanificazione vicino alla propria abitazione è importante lasciare liberi i bordi strada e spostare le autovetture.

Il sindaco

Danilo Centrella

Via Roma, 54
21034 Cocquio Trevisago (VA)
tel. 0332 975151 / fax 0332 700977

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sottocategorie

Orari ottobre comune 2018

Per emergenze è possibile contattare la pattuglia di Polizia Locale chiamando il numero 334.2168739.

Il Comandante di Polizia locale risponde al numero 3473544086.

In questa sezione si possono trovare tutte le informazioni dettagliate sui diversi uffici comunali: i numeri di telefono, gli indirizzi di posta elettronica, i riferimenti dei responsabili dei servizi e dei responsabili dei procedimenti, le competenze degli uffici e gli orari di apertura al pubblico.

Settori Amministrativi

 

Sezione dedicata ai servizi comunali

NO SLOT

IL COMUNE DI COCQUIO TREVISAGO VINCE IL BANDO REGIONALE

CONTRO LE LUDOPATIE!

Aver vinto il bando regionale Bando per lo sviluppo di azioni di prevenzione e contrasto alle forme di dipendenza dal gioco d’azzardo lecito, è stata una grande soddisfazione, sia perché si è trattato del primo bando cui la nostra Amministrazione Comunale ha partecipato, sia per l’importanza della tematica che lo riguarda. Il territorio circostante il Comune di Cocquio Trevisago infatti è una zona di piccoli Comuni dove ahimè non vi sono grandi centri di aggregazione per giovani ed anziani, e la recente crisi economica ha impattato in maniera molto significativa sull’economia locale: in questo contesto il gioco d’azzardo patologico, assieme alla tossicodipendenza, rappresentano i maggiori rischi non solo per i giovani, ma anche per gli adulti.

Danilo Centrella                                           

Sindaco di Cocquio Trevisago                     

Sara Fastame

Assessore alle Politiche Sociali e alla Cultura

Per leggere l'articolo completo cliccare QUI.

 

pdf Calendario eventi in programma (287 KB)

 

ARTICOLI: